Categories
Antipsichiatria Educazione Opsuscoli e autoproduzioni Recensioni Salute mentale Saperi Testimonianze

Padiglione N°6

L’opuscolo intermittente di inform(A)zione e riflessione anti-istituzionale

(in onore al celebre racconto di Cechov, Reparto N°6 – o Corsia N°6)

PADIGLIONE N°6 SCARICA E DIFFONDI

Seguendo l’esempio di compagnx che ci ispirano e incoraggiano proviamo ad uscire con il numero 0 di un opuscolo intermittente che vuole raccogliere periodicamente le lotte, le riflessioni, i saperi, le letture e le testimonianze che ci attraversano, per il bisogno che abbiamo di socializzare analisi e avvenimenti che in qualche modo plasmano i nostri discorsi in quanto assemblea, per poter arrivare a compagnx, scetticx delle pratiche istituzionali, voci, teste disparate, per la possibilità di fare rete e di avvicinarci tra di noi.

Quanto più i saperi sono resi accessibili tanto più le risposte possono essere efficaci, come educ(A)ttivx è questo quello che ci anima.

Si tratta di resistere alle istituzioni totali ancora presenti oggi, da cui siamo pervasi.

A muoverci è la certezza che vi sia, in questa creazione di reti di informazione e controinformazione, un legame che si tesse tra chi scrive, chi legge, chi ha in mano il cartaceo,  chi gli lancia uno sguardo distratto, chi sente una necessità risvegliarsi. Ruoli tutti intercambiabili per tessiture fluide. Stampiamo opuscoli/creiamo periodici/raccontiamo ciò che abbiamo intorno per esserci più vicinx.

L’opuscolo sarà diffuso liberamente e gratuitamente

IN QUESTO NUMERO…

“CRIMINI DI PACE,
RICERCHE SUGLI INTELLETTUALI E SUI TECNICI COME ADDETTI ALL’ OPPRESSIONE”

Attuale più che mai, un invito ai tecnici del consenso alla ribellione, una disamina molto chiara al discorso anti-istituzionale che ci muove.

“SALUTE/MALATTIA
LE PAROLE DELLA MEDICINA”

Per contestualizzare la fabbrica della cura e relativizzare il concetto di “salute”.

“LA VITA QUOTIDIANA COME STORIA, SENZA PAURA E SENZA PSICHIATRIA”

Per l’esperienza concreta e la testimonianza così significativa e attuale dell’ATP, per la ricchezza che ha portato a tuttu noi conoscere il collettivo Bernardoni, per mutuare processi di consapevolezza, autogestione e solidarietà.

“DISCOLA,
DESCOLARIZZARE ANCORA LA SOCIETÀ ‘

Compagnx sovversivx che coraggiosamente riattualizzano le riflessioni di Illich sul paradigma scolastico offrendo una cornice  all’alienazione istituzionale attuale.

E ADESSO PARLIAMO NOI
TERAPIA AL BISOGNO PER I PREGIUDIZI

Un’esperienza originale di contaminazione e messa in discussione dove finalmente “l’utente” si ribella e riprende parola, racconti autobiografici, voci che si spogliano dai loro “abiti” e delle categorie per tornare al racconto autobiografico e alla propria umanità.

L’opuscolo prosegue con la testimonianza di una compagna operatrice in una struttura residenziale. 

STORIA DI M.

Storia di un diritto negato, l’istituzione che espropria e annichilisce.

Segue la lotta di Jacopo:

LIBERATE JACOPO

Storia di un diritto negato, storia almeno di un diritto rivendicato. L’incredibile lotta di un educatore fiorentino contro  l’istituzionalizzazione e medicalizzazione dei bisogni e l’esproprio dei diritti delle persone vulnerabili.

COBAS SCUOLA DENUNCIA:
OSSESSIONE DIAGNOSTICA

La denuncia di Cobas Scuola alla medicalizzazione dell’infanzia e alla burocratizzazione dell’insegnamento.

Seguono poi le iniziative:

IL PRESIDIO, NO ELETTROSHOCK – NO ABUSI E MORTI NEI REPARTI!

Accanto ai compagni del collettivo Anonin Artaud , del collettivo Camap, del collettivo SenzaNumero e alla rete No Psichiatria, contro gli abusi nei reparti psichiatrici, contro la pratica dell’elettroshock e nel ricordo di Elena Casetto, morta bruciata a Bergamo legata al letto a 19 anni lo scorso agosto.

LABORATORIO DI TEATRO POPOLARE

L’iniziativa del Laboratorio Popolare di Teatro del Teatro Popolare di Bologna, compagnia Teatrale che fa politica attraverso il teatro offrendo la possibilità, a chiunque voglia, di avvicinarsi gratuitamente alla recitazione e alla drammaturgia.